News — 11 novembre 2017
La prolusione del Cardinale Burke

Pubblichiamo di seguito il discorso introduttivo del Cardinale Raymond Leo Burke.

Saluto l’Em.mo Signor Cardinale Robert Sarah, l’Ecc.mo Arcivescovo Joseph Tobji, i Signori Ambasciatori, le autorità religiose, civili e militari, e tutti i presenti.
Un grato ricordo desidero rivolgerlo al compianto Onorevole Professor Gaetano Rasi, insigne economista, per lungo tempo illustre membro del nostro Sodalizio, che ci ha lasciati un anno fa.
La Fondazione “Giuseppe Sciacca” e il Premio Internazionale omonimo ci danno ancora una volta l’opportunità di partecipare a un evento che fin dal suo sorgere si caratterizza per essere focalizzato sulla centralità della Signoria di Dio, spingendoci a guardare oltre la soglia dell’immanente.
Guardiamo innanzitutto ai diritti di Dio, senza il riconoscimento dei quali non ci sarà mai un autentico rispetto dei diritti non negoziabili dell’uomo, Sua creatura, amata e redenta.
Da quest’ottica particolare che ci sospinge a scrutare lo splendore della Grazia santificante, nella docile sottomissione ai divini voleri, riusciamo a percepire la bellezza dei Suoi doni straordinari e quanto l’ingegno umano ne sia un mirabile riflesso; i premiati qui convenuti, con le loro storie straordinarie, ne sono una chiara manifestazione.
Il nostro venerato protettore, San Josè Sanchez Del Rio, eroico Martire fanciullo, cui è intitolato il Premio Cultura, costituisce un’incantevole sintesi di questi alti principi che vogliamo trasmettere al mondo intero, affinché sia da tutti riconosciuta la Regalità di N.S. Gesù Cristo Re dell’Universo.
San Giovanni Paolo II nell’omelia tenuta all’inizio del suo Pontificato ha affermato:
«La potestà assoluta e pure dolce e soave del Signore risponde a tutto il profondo dell’uomo, alle sue più elevate aspirazioni di intelletto, di volontà, di cuore. Essa non parla con un linguaggio di forza, ma si esprime nella carità e nella verità. Fratelli e Sorelle! Non abbiate paura di accogliere Cristo e di accettare la sua potestà![…]Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! Alla sua salvatrice potestà aprite i confini degli Stati, i sistemi economici come quelli politici, i vasti campi di cultura, di civiltà, di sviluppo. Non abbiate paura! Cristo sa “cosa è dentro l’uomo”. Solo lui lo sa!»
Il Santo Pontefice e il piccolo San Josè, dalle dimore superne ci diano il coraggio di ottemperare questi propositi. A loro affidiamo la Fondazione, il Premio, e tutti i presenti.
Saluto affettuosamente il giovane Easton James LaChappelle, mio connazionale, scienziato della robotica posta a servizio del benessere della persona umana, e tutti i ragazzi del 6° Reggimento Genio Pionieri, intrepidi esempi di altruismo.
Viva Cristo Re!Viva Santa Maria di Guadalupe!

Articoli correlati

Condivisione

About Author

premiosciacca