Comunicati — 19 novembre 2013
Doverose precisazioni sul premio a Jack Andraka

Nelle ultime ore, su alcuni siti internet italiani e stranieri, si stanno rincorrendo notizie fuorvianti sull’assegnazione a Jack Andraka del Premio Sciacca 2013 nella sezione “Ricerca e Sviluppo”.

Per non incorrere in errate interpretazioni della notizia e per evitare, per quanto possibile, strumentalizzazioni a danni del Premio e dello stesso Jack, riteniamo opportuno fare alcune puntualizzazioni.

1) Il Premio Internazionale “Giuseppe Sciacca” è una manifestazione organizzata a scopo benefico da una associazione di volontariato.

2) Negli ultimi anni la cerimonia si tiene presso l’Aula Magna della Pontificia Università Urbaniana, al Gianicolo, in zona extraterritoriale.

3) Il Vaticano non entra in alcun modo nella fase organizzativa della manifestazione, tantomeno nelle decisioni circa l’assegnazione dei riconoscimenti.

4) Sua Santità Papa Francesco non è intervenuto alla cerimonia di premiazione e non ha assegnato alcun riconoscimento.

5) Jack non ha incontrato Papa Francesco durante la sua permanenza a Roma.

6) Il Premio Sciacca a Jack Andraka è stato consegnato dal Segretario Generale del Premio, Vasiliki Bafataki, come del resto testimonia la foto riportata a corredo di questo post.

7) Come recita la motivazione ufficiale della giuria, il Premio Sciacca “Ricerca e Sviluppo” è stato assegnato a Jack Andraka perché “a soli quindici anni, ha ideato un sensore a basso costo che consente la diagnosi rapida e precoce del cancro al pancreas, alle ovaie e al polmone, avendo condotto la ricerca presso la Facoltà di Medicina della Johns Hopkins University”.

Alla luce dei fatti sopra esposti, risultano prive di fondamento le affermazioni, riportate in diversi articoli pubblicati dalla stampa on line nelle ultime ore, secondo cui il riconoscimento a Jack Andraka sarebbe stato assegnato “dal Vaticano” o addirittura “da Papa Francesco”.

Infine, risulta priva di fondamento anche l’affermazione, riportata fra virgolette, in cui Jack Andraka dichiarerebbe di aver ricevuto il Premio “dal Vaticano, specialmente come scienziato gay”. Ciò per due motivi: innanzitutto perché il riconoscimento, come detto, non è pervenuto dal Vaticano ma dalla giuria del Premio Sciacca; in secondo luogo perché il riconoscimento non è pervenuto “come scienziato gay”, ma in virtù delle scoperte in ambito medico scientifico.

Inoltre, Jack Andraka ha già smentito tale notizia, comunicando alla Presidenza del Premio che tale virgolettato non rispecchia il suo pensiero e che le sue affermazioni nel corso dell’intervista (effettuata telefonicamente, attraverso collegamento intercontinentale), potrebbero essere state travisate.

Ecco i chiarimenti inviati da Jack Andraka alla segreteria del Premio:

Confermo che non ho mai detto che il Papa mi avrebbe conferito il Premio Sciacca né che le mie scelte siano in qualche modo collegate al riconoscimento. Probabilmente qualche giornalista ha interpretato male le mie parole. Non mi vergogno delle mie scelte, ma il mio lavoro è un’altra cosa.

Difficoltà di comunicazioni e errori nella traduzione, quindi, possono aver generato cattive interpretazioni della notizia, che a loro volta potrebbero in queste ore dar luogo a strumentalizzazioni.

Per questo motivo, la Presidenza del Premio Sciacca ha ritenuto opportuno invitare tutti i giornalisti e blogger a verificare con scrupolo la correttezza delle informazioni riportate all’interno di articoli, post e commenti su siti (giornalistici o meno) e social network, sia italiani che stranieri, nel rispetto della verità sostanziale dei fatti e della deontologia professionale.

Si ricorda inoltre che il giovane Jack Andraka ha appena 16 anni, non ancora maggiorenne per la legge italiana, ed è tutelato dalla Carta di Treviso a tutela dei minori.

Attraverso questa nota, la Presidenza del Premio Internazionale “Giuseppe Sciacca” intende cautelarsi contro eventuali speculazioni, mistificazioni e strumentalizzazioni che dovessero avvenire sia nei confronti del Premio sia nei confronti di Jack Andraka, riservandosi di agire in ogni sede dovesse essere ritenuta opportuna.

ENGLISH VERSION

Articoli correlati

Condivisione

About Author

premiosciacca

Sponsor Tecnici