Info Edizione 2007

VI° EDIZIONE 2007

Il 7 dicembre 2007, presso la Camera dei DeputatiSala delle Conferenze di Palazzo Marini, si è svolta con grande successo la Sesta Edizione del Premio Internazionale “Giuseppe Sciacca”.

La sala affollatissima ha fatto da degna cornice all’evento, confermando quanto già percepito nelle scorse edizioni: l’ascesa sotto tutti i punti di vista del Premio sembra inarrestabile.
Erano presenti entrambi i vincitori assoluti ex aequo 2007: il Cardinale Angelo Bagnasco, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana e l’On. Marek Jurek, Presidente Emerito del Parlamento Polacco.

Il Comitato di Presidenza del Premio si arricchisce ogni anno di personalità eccellenti del mondo della cultura, delle rappresentanze istituzionali, di personaggi conosciuti a livello internazionale; tra i tanti intervenuti alla solenne cerimonia ricordiamo il Sen. Giulio Andreotti, il Ministro greco della Salute e Solidarietà Sociale, On. Dimitris Avramopoulos, la dott.ssa Carmela Cavallo, Capo Dipartimento della Giustizia Minorile, il Generale Michele Donvito, Capo dell’Ufficio Generale della Sanità Militare, S.E. Victorio Taccetti, Ambasciatore della Repubblica Argentina in Italia, S.E. Bruno Tarquini, Procuratore Generale Onorario Corte di Cassazione; Gen. C.A. Alfonso Venditti – Arma dei Carabinieri.

Tra gli esponenti della Società civile, invece, spiccavano la Prof.ssa Vasiliki Bafataki, Responsabile Comunicazione Associazione degli Scienziati “Aristotele” – Università di Panteios – Atene, il dott. Giuseppe Cavallaro, Presidente della Trimed–Pro, azienda leader nella produzione di strutture sanitarie di emergenza e il Prof. Renato Guarini, Rettore Università di Roma “La Sapienza”.

Una novità ha caratterizzato la conduzione della cerimonia condotta in modo impeccabile da Janet De Nardis, presentatrice di Rai 2 e attrice.

La Giuria, presieduta dal Prof. Avv. Giuseppe Santaniello, insigne giurista e Presidente Onorario del Consiglio di Stato, era composta dall’On. Prof. Gaetano Rasi, economista e Presidente della Fondazione “Ugo Spirito”, dal Presidente del Premio Rev. Prof. Bruno Lima, nonché Presidente dell’Istituto di Studi Giuridici Economici e Sociali Internazionali (I.S.G.E.S.I.), dal Segretario generale, Avv. Francesco Saverio de Nardis, dal Coordinatore Generale, dott. Giovanni Cinque – Vice Presidente di “Uomo e Società” –, Silvia Sciacca, responsabile nazionale Coordinamento Femminile “Uomo e Società”, dalla dott.ssa Mariella Basile, dalla dott.ssa Serenella Pesarin, Direttore Generale Ministero della Giustizia – Dipartimento Giustizia Minorile, dal dott. Michele Migliozzi, dalla dott.ssa Paola Durastante, Direttore del Centro Giustizia Minorile Abruzzo, Molise, Marche e dal dott. Giacomo Meschini, dirigente INPS.

Le premiazioni hanno avuto inizio dalla categoria giovani fino a giungere ai Premi Assoluti, nello stile inconfondibile che ha caratterizzato il Premio fin dalla sua prima edizione. Ai vincitori assoluti sono state donate due pregevoli caravelle – simbolo del Premio – realizzate da Carlo Riva. Il Cardinale Bagnasco ha ricevuto, inoltre, il dono di un magnifico anello tempestato di brillanti (opera anch’esso di Carlo Riva) e un importante modulo ambulatoriale completo offerto dalla TrimedPro da destinare a scopi caritativi. Nella sezione “premi speciali” sono stati premiati, tra gli altri:

Premio Cultura: Il Fisico italiano Ing. Federico Faggin, residente negli USA, inventore del primo microprocessore della storia e del touch pad.  Carichi di emozione e di applausi protrattisi per alcuni minuti i due momenti toccanti della consegna dei riconoscimenti ad memoriam al Dott. Nicola Calipari e al Gen. Carlo Alberto Dalla Chiesa, ritirati rispettivamente dalla Sen. Rosa Villecco–Calipari, dalla Signora Rita Dalla Chiesa e dal Gen. B. Favara per l’Arma dei Carabinieri.

Premio Speciale Giuria – Attività Istituzionali: Dott. Francesco Gratteri, Capo della Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato; Giuseppe Saba, Capo della Base di Pronto Intervento Umanitario dell’ONU;

Attività Imprenditoriali: Dott. Francesco Pizzo, Presidente della MistralAire che ha rinnovato e reso competitiva la compagnia aerea delle Poste Italiane.

Comunicazione: Pierangelo Maurizio, inviato speciale del TG5 e Stefania Giacomini giornalista del TG3.

Sezione Giuridica: Dott. Fabio Massimo Gallo, Presidente della Sezione Lavoro del Tribunale di Roma;

Sezione Artistica: il regista Giovanni Veronesi;

Sezione Spettacolo: Andrea Roncato;

Sezione Marketing e Communication: Tiziana Rocca;

Sezione Giornalismo: il Vice Direttore del TG5 Piero Vigorelli;

Sezione Solidarietà Sociale: Bruno Bassi e Loretta Lanini, proprietari del Centro Ortopedico Emiliano di Reggio Emilia; il Sindaco di Kielce, Wojcieh Lubawski e Anna Sowa, Delegata per le problematiche dei disabili;

Diploma di Merito:  Generale C.A. Giovanni Verdicchio, Presidente dell’A.N.F.I.  – Guardia di Finanza.
Il Premio Sciacca ha consolidato uno speciale legame con la Polonia istituendo – in collaborazione con la città di Kielce e grazie alla generosità del Centro Ortopedico Emiliano (Reggio Emilia) – il Banco dei Tutori “Giuseppe Sciacca” che attualmente è l’unico organismo operante in quella nazione per donare gratuitamente questi strumenti ortopedici a favore dei bambini affetti da spina bifida, malattia endemica in Polonia che ogni anno purtroppo colpisce circa 500 neonati. I tutori cambiano radicalmente la vita di molti bambini perché sono indispensabili per camminare.

Forti anche i vincoli di amicizia con la Grecia che hanno avviato una costruttiva collaborazione culturale alla base di importanti progetti di respiro internazionale tra il Premio Sciacca e le rappresentanze istituzionali elleniche presso le quali è nostra referente la nota giornalista televisiva Prof.ssa Vicky Bafataki. Nel corso della premiazione di Charalampos Ghiannaras (responsabile degli stabilimenti dell’antica Olimpia che, a rischio della propria vita, insieme al gruppo da lui diretto ha salvato dagli incendi devastanti dell’agosto 2007), la Prof.ssa Bafataki ha consegnato a Don Bruno Lima una targa d’argento a nome del Comitato Olimpico Greco quale ringraziamento per la sua azione spirituale e culturale ispirata all’amicizia tra i popoli.

Il Presidente della Repubblica Italiana ha donato al Premio una targa d’argento.

L’intervento di Anna Sowa che ha ricevuto personalmente da S. Em.za Bagnasco la targa per la Solidarietà Sociale è stato un altro momento memorabile della edizione 2007. Menzioniamo ancora, tra i premiati, Gennaro Ruggieri, Presidente della Pro Loco di Villa Literno che con l’organizzazione del carnevale omonimo ha saputo promuovere e valorizzare le energie giovanili e l’identità del territorio di riferimento.

Nelle categorie riservate ai giovani si sono distinti:Giuseppe Rovescio (ad memoriam) per l’arte, il cui straordinario impegno sociale è stato spezzato ad opera di criminali; i primi classificati tra i ragazzi affidati alla Giustizia minorile hanno ricevuto una borsa di studio dall’Ass.ne “Uomo e Società” nella speciale sezione denominata Cultura della Pace – Tutela dei Minori. Proprio a proposito di quest’ultima premiazione, ricordiamo che il Premio e il Dipartimento della Giustizia Minorile ormai da due anni hanno siglato un Protocollo d’Intesa per il recupero dei giovani affidati al Dipartimento stesso, contribuendo al loro futuro reinserimento nella società civile.

Infine, tra le rappresentanze diplomatiche intervenute alla cerimonia citiamo S.E. Philippe Blanchi, Ambasciatore del Principato di Monaco in Italia e S.E. Hanna Suchocka, Ambasciatrice della Polonia presso la S. Sede.

Anche per questa Edizione, l’intera organizzazione, è stata affidata all’attento lavoro del Dott. Giovanni Cinque, Vice Presidente di “Uomo e Società”.

L’appuntamento con il Premio Internazionale “Giuseppe Sciacca” è rinnovato alla settima edizione, per continuare una tradizione di successo che non accenna a diminuire.

RICONOSCIMENTI

Il Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano, nella Sesta Edizione del Premio Sciacca 2007 ha destinato al Premio una targa d’argento;

Targa donata dal Comitato Olimpico Greco al Presidente del Premio.

Dott. Marco Equizi
Responsabile Ufficio Stampa