Vincitori 2001

La Giuria del Premio Internazionale “Giuseppe Sciacca”;
essendosi riunita ha deciso all’unanimità di assegnare il Primo Premio Internazionale “Giuseppe Sciacca” a: al Ministro delle Comunicazioni

On. Maurizio Gasparri
Ministro delle Comunicazioni

con la seguente motivazione:

“Il Ministro On. Maurizio Gasparri fin dall’adolescenza, con il Suo impegno di studente prima come, successivamente, nella carriera di uomo politico e di giornalista ha saputo incarnare e tradurre nel vissuto quotidiano valori antichi e intramontabili che ne hanno sempre guidato le scelte di campo a tutti i livelli del proprio percorso di vita. Per parecchi anni ha condiviso importanti esperienze di impegno politico e di costruttiva amicizia con Giuseppe Sciacca. Con la sua intensa attività parlamentare ha dato un apporto significativo alle più grandi battaglie a favore del bene comune, nell’interesse dei cittadini e a salvaguardia dei massimi principi morali e religiosi del popolo italiano. L’attuale carica di esponente del Governo appare chiaramente improntata a quei principi che ne hanno sempre contraddistinto l’operato”.

 

PREMI CULTURA

 

“Marchese Don Claudio Pica Alfieri”

Discendente di illustre e patrizia famiglia, in cui l’ingegno è ereditario, la scienza patrimonio, che ha dato alla città dell’Aquila uomini insigni nella cultura, nel diritto, nelle armi.
D’indole quieta, riflessiva e paziente, d’intelligenza vasta e feconda, valente studioso, instancabile ricercatore, era un esempio vivente di virtù cristiane e cavalleresche, strenuo sostenitore della superiorità della cultura dell’Occidente e difensore della tradizione Cattolica.
Nel momento in cui avrebbe potuto dimostrare ai più il suo spirito superiore la morte ha bussato alla sua porta con crudeltà inesorabile.

 

1) Giudice Carlo Alberto Agnoli
Magistrato – E’ il più grande e serio studioso della massoneria e del 700. A lui si devono opere di fondamentale importanza – Persona che ama gli studi, la magistratura e la società civile.


2)
Avv. Stanislao Aureli
Esimio esponente del foro romano e autore di pregevoli pubblicazioni tra le quali spiccano componimenti poetici particolarmente elevati si è sempre distinto oltre che per i successi professionali anche per l’affermazione di una cultura dei valori morali e religiosi e più alti .


3) Prof. Avv. Giacinto Auriti
Cofondatore dell’Università “Gabriele D’Annunzio” di Chieti, dove ha ricoperto la carica di Pro – Rettore, ha poi insegnato presso l’Università degli Studi di Teramo.
E’ stato Presidente del Centro Studi Politici e Costituzionali. Fondatore della Rivista L’Alternativa. E’ Segretario Generale del SAUS (Sindacato Italiano Anti – usura) per condurre la nota battaglia a favore della proprietà della moneta ai cittadini mediante la moneta alternativa SIMEC.
E’ senz’altro una delle figure più insigni e rappresentative del mondo accademico italiano.


4) Avv. Alessandro Bozza
Si è sempre distinto oltre che per la professione forense condotta con la massima competenza e i più ragguardevoli risultati anche per l’importante impegno culturale che lo ha visto protagonista e convinto assertore del rispetto della verità storica e delle più nobili tradizioni militari e religiose.


5) Giuseppe Cernecca “Ad Memoriam”
Padre di famiglia e cittadino esemplare rappresenta ancora oggi e per le generazioni future un faro di civiltà, di italianità e di eroismo per quanti guardano alla sua drammatica fine per mano di vili assassini.
Ucciso su mandato del capo partigiano Ivan Motika dopo aver subito atroci torture. Venne decapitato e gli assassini giocarono a calcio con la testa dopo avergli strappato alcuni denti d’oro.


6)
Nidia Cernecca
Figlia del Martire Istriano Giuseppe Cernecca, ha conciliato gli impegni di moglie, di madre e di imprenditrice di successo con la tenace testimonianza della sua tragedia familiare e del dramma italiano delle Foibe, non tirandosi mai indietro per contribuire al ristabilimento della verità e della memoria storica.


7)
Prof. Dott. Quirino Cervellini
Eminente studioso dell’economia e del diritto, si è contraddistinto per le ottime capacità manageriali e per l’alta qualità dell’impegno scientifico, conseguendo risultati di primo piano nei vari campi della Sua attività professionale.


8)
Prof. Francesco Cianciarelli
Professore Associato presso la Constantinian University di Rhode Island (U.S.A.), collabora con la Cattedra di Teoria Generale del Diritto presso l’Università degli Studi di Teramo, dove è stato Docente di Storia della Moneta. E’ responsabile del Centro Studi Ad Unum. Giornalista e Scrittore è Autore di numerose pubblicazioni sulle problematiche del mondialismo e della moneta.


9)
C.P.G.A. – Centro Polisportivo Giovanile Aquilano / Pattinaggio
“Un riconoscimento assegnato al C.P.G.A./Pattinaggio per gli eccellenti risultati ottenuti. I giovani atleti hanno riportato numerose vittorie in competizioni nazionali, europee ed internazionali, alcuni di essi vestono la maglia azzurra della nazionale”.


10) CUS – L’Aquila Rugby
“Fulgido esempio di impegno in campo sportivo che ha permesso ai ragazzi del CUS- L’Aquila Rugby di andare oltre i traguardi prefissati. Una società che testimonia la lunga e prestigiosa tradizione sportiva cittadina, fucina di giovani allenati ad approfondire le più difficili battaglie sui campi sportivi e le sfide della vita”.


11)
Nicola D’Abbundo
Grande imprenditore e uomo di cultura, attraverso la sua attività manageriale ha raggiunto risultati più che encomiabili che hanno apportato sostanziali benefici all’economia del nostro Paese e del Sud in particolare.


12)
Dott. Marcello De Angelis
Giornalista eccezionale nella sua Rivista Area ha portato alla ribalta situazioni che tutti noi volevamo vedere: non ultima una via intitolata al martire Sergio Ramelli. Il suo riconoscimento è il riconoscimento di tutti coloro che credono nell’onore, nel valore, senza mai dimenticare.


14)
Dott. Armando De Simone
Giornalista di altissimo livello ha saputo condurre con coraggio e determinazione importanti battaglie civili e culturali. E’ Autore insieme a Vincenzo Nardiello del pregevole volume Appunti per un libro nero del comunismo italiano, contribuendo ancora una volta al ristabilimento della verità storica.


15)
Carlo Di Matteo
Testimone autentico della Tradizione cattolica unisce all’impegno per l’affermazione dei valori soprannaturali, opere di volontariato e l’attività culturale principalmente orientata ad una corretta indagine storica.


16) Rodrigo Filippani Ronconi
“Il premio viene assegnato per la passione e l’amore profusi nell’intensa attività svolta quale responsabile delle relazioni esterne ANPdI Sez. di Roma. Filippani Ronconi si è distinto per le doti tecniche ed organizzative in occasione di corsi, raduni sportivi e commemorativi. Un vero e proprio “volano” dell’Associazione”.


17) Paracadutisti ANPdI – Sez. di Roma
“Un premio alla sezione di Roma dell’ANPdI per il lavoro che svolge da lunghi anni nel tenere alto il sentimento di Patria e lo spirito di Corpo, attraverso una intensa attività: raduni, convegni e soprattutto nella preparazione psicofisica di paracadutisti civili e nel rendere possibile per i parà in congedo di continuare a praticare quel meraviglioso sport che è il paracadutismo”.


18)
Dott. Ruggero Forlani
Esempio di gentiluomo cattolico, si è sempre distinto, oltre che per l’impegno professionale, anche per le alte qualità morali e religiose.


19) Dott. Luciano Garibaldi
E’ Maestro di giornalismo e lo scrittore italiano che più ha influito sulla società civile, riuscendo a portare giornali a lui affidati a successi inauditi. E’ autore di 20 best sellers tra cui non dobbiamo dimenticare quello sul Commissario Calabresi e quello scritto con il giudice Sossi, il primo rapito dalle BR.


20) Pietro Golia
Giornalista Insigne, titolare della Casa Editrice Controcorrente di Napoli, conduce a mezzo delle sue pubblicazioni e molteplici attività culturali un prezioso lavoro a servizio della collettività, lottando per l’affermazione delle migliori Tradizioni della nostra storia e per la difesa della Verità.

21)
Mons. Andrea Linares “Ad Memoriam”
Protonotario Apostolico e Arciprete di Marsala, Ecclesiastico di ingegno e cultura non comune, ricco di sapienza certosina, se stupiva per la erudizione, ancora di più incantava per la forza della Fede che animava quella scienza fatta preghiera.
Le sue benemerenze sono praticamente innumerevoli e allora ne ricordiamo soltanto alcune tra le tante: Fondatore del Liceo Classico e dell’Istituto Magistrale; Autore di due pregevoli volumi “Pascasino di Lilibeo, un Vescovo siciliano del V secolo” e “Gloria dei Figli”; Fondatore del Museo degli arazzi fiamminghi; Fondatore e animatore di molteplici opere sociali, culturali e religiose; Insignito di numerose onorificenze ecclesiastiche e civili. Unanimemente considerato quale Memoria Storica della Sua Città.

22) S.E.Mons. Giuseppe Molinari
Prelato insigne per saggezza e dottrina, beneamato e acclamato dal popolo cristiano affidato alle Sue cure pastorali.
I Suoi scritti, la Sua parola ispirata e le molteplici iniziative pastorali che derivano dal Suo fervente zelo apostolico costituiscono testimonianze tangibili di una fede resa cultura perché incarnata nella realtà quotidiana.

23) Avv. Pompeo Onesti
Alla professione forense unisce la prestigiosa opera di romanziere. Le sue pregevoli opere, tra le quali menzioniamo “Il Brigante” per i tipi di Controcorrente, si caratterizzano per il taglio sociale e per la difesa della civiltà meridionale.

24) Prof.ssa Angela Pellicciari
Studiosa delle tematiche del risorgimento italiano: senza falsi pudori ha messo in evidenza, da buona storica e da eccellente ricercatrice, anche quelle pagine oscure o volutamente dimenticate che hanno fatto di quel periodo più che una storia una agiografia masmediatica.

25)
Franco Pretaroli – Ad memoriam
Gentiluomo abruzzese e imprenditore di primo piano, alla nobiltà dei natali ha mirabilmente unito la bontà e generosità d’animo sempre manifestata a tutti.

26)
Duca Francesco Rivera
Dotato di grande sensibilità ed espressività, ha saputo comporre versi che coinvolgono il lettore, stimolandone i più profondi sentimenti e spingendolo a riflessioni interiori.


27) Dott. Mario Spataro
Può essere definito il maestro del revisionismo italiano, nel senso che con i suoi preziosi studi rimette sempre in discussione i periodi storici insegnati a scuola con il più bieco e becero conformismo. Le sue opere rappresentano un monumento alla verità storica e alla seria ricerca.

28) Achille Totaro
A 18 anni prende il FUAN di Firenze, dando al medesimo una caratterizzazione cattolica e tradizionalista. Si oppone all’andazzo per cui solo i comunisti possono parlare nell’Università. Per 4 anni combatte e occupa l’Università per fare la giornata anticomunista, invitando alla medesima personalità quali Pierangelo Maurizio e Pucci Cipriani.

29)
Dott. Roberto Veraldi
Il suo impegno professionale di sociologo e di studioso presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Teramo lo ha portato a conseguire brillanti risultati che ne rendono assai meritoria l’attività scientifica.


30) Avv. Silvio Vitale
Da sempre difensore della cultura del Sud ha dato impulso agli studi sul meridionalismo, fondando e dirigendo la più bella Rivista sul Tradizionalismo meridionale: l’Alfiere.

CATEGORIA GIOVANI STUDIOSI


I – Disegno

1° – Antonio Migliozzi

“Il tratto pulito, la ricchezza dei dettagli che arricchiscono gli elaborati di questo giovanissimo artista denotano una spiccata capacità di osservazione della realtà circostante”

Grafica

1° – Stefano Prenna

“Premio per la realizzazione del sito dell’Associazione “Uomo e Società”; spazio multimediale con un’impostazione grafica chiara, accattivante, consequenziale ed esaustiva che ha contribuito notevolmente a far conoscere e a diffondere l’Associazione sul territorio nazionale”.

1° ex aequo – Fabrizio Primoli


Marco Giarrusso

 


II – Giornalismo

1° – Salvatore Santangelo

Articolo apparso sulla Rivista AREA di luglio/agosto 2001 dal titolo “Diamo una chance alla pace”
“Alto esempio di giornalismo politico. Un articolo convincente di politica internazionale che affronta il difficile processo di pace in medioriente, delineando il possibile e determinante ruolo che l’Europa e l’Italia potrebbero avere nel conflitto israelo – palestinese. L’Autore mostra di avere una profonda conoscenza di quella martoriata realtà con accenni convincenti di geopolitica”.

Piero Di Giacomo
Igino D’Antonio

 

III – Scienze Giuridiche e Storiche “Prof. Marco Balzarini di Lusignano”

Il Prof. Marco Balzarini, Conte di Lusignano, prematuramente scomparso il 22 agosto del 2000, ha rappresentato un Alto esempio di nobile cattolico e insieme luminare del diritto in campo internazionale.
Il suo ultimo incarico accademico è stato quello di Ordinario di Istituzioni di Diritto Romano nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Teramo, avendo insegnato in precedenza presso le Università di Madrid Complutense, Padova, Trieste. Autore di numerose pubblicazioni scientifiche, ha collaborato alla redazione delle principali riviste giuridiche e storiche italiane ed estere, come a quella delle maggiori enciclopedie del settore e a riviste di carattere politico – culturale.
La sua dipartita ha lasciato un vuoto incolmabile nel cuore dei suoi cari, dei suoi studenti, degli amici e ha privato il mondo della cultura di uno dei suoi massimi rappresentanti.
Per queste ragioni la Giuria del Premio Internazionale “Giuseppe Sciacca” ha intitolato al Suo nome la Sezione Scienze Giuridiche e Storiche

A – Scienze Giuridiche

Giovanni Cinque

Per l’articolo intitolato: “Considerazioni su alcuni aggiornamenti normativi in materia tributaria introdotti con lo statuto del contribuente”.

“Il giovane Autore dell’elaborato, studente di Giurisprudenza dell’Università di Teramo, ha condotto con meticolosità scientifica e rigore metodologico un’attenta analisi della materia tributaria oggetto della normativa di recente attuazione, apportando un valido contributo per una migliore comprensione della legge ai fini di un più costruttivo rapporto tra l’Amministrazione finanziaria e il cittadino – contribuente”.

1° ex aequo – Pietro Scarano

Per l’elaborato dal titolo: “Il franchising e le nuove società”

Studente di Giurisprudenza dell’Università degli Studi del Molise, ha saputo esporre con acume scientifico e chiarezza terminologica i contenuti essenziali della problematica connessa al Franchising”

Antonella La Rosa
2° ex aequo – Ilaria Graziani

B – Scienze Storiche

Luca Giurina
Saggio storico: “Le Foibe: per non dimenticare”.

“Un breve ma documentato saggio su quel dramma italiano che va sotto il nome di Foibe. Un eccidio non ancora sufficientemente conosciuto che merita di emergere, dopo tante mezze verità e molte inesattezze”

1° ex aequo – Andrea Fantauzzi

“Autore di un interessante saggio storico sulle problematiche legate al fenomeno del brigantaggio post-unitario e alla condizione socio politica delle regioni meridionali della seconda metà dell’800”.

Piervittorio Scimia
Andrea Blasini
3° ex aequo Vincenzo Rivera

 

IV – Saggistica

Vincenzo Nardiello
Volume: “Appunti per un libro nero del comunismo italiano. Dalla resistenza al dossier Mitrokhin tutti i crimini nascosti della storia del Pci”- Ed. Controcorrente Napoli

“Giovane redattore del Roma, dai molteplici interessi, ci ha dato la gioia e la soddisfazione di vedere pubblicato il primo volume sui crimini del comunismo italiano, in collaborazione con Armando De Simone”.


1° ex aequo – Domingo Cianciarelli

“La scherma antica. Origini storiche ed evoluzione nella cultura occidentale” – Ed. controcorrente, Napoli.
“L’Opera di Domingo Cianciarelli propone e delinea con precisione il percorso e l’evoluzione tecnica della scherma antica. Si inserisce in una ricerca che ha il sapore di passione condotta sui sentieri di una felice riscoperta, riportandoci indietro nel tempo con le atmosfere, le effigi e le tradizioni proprie della cultura cavalleresca occidentale”.

Luca Ricci

 

V – Narrativa

Pietro Ferrari

Autore del volume intitolato “Le schegge invisibili”. Il libro è caratterizzato da solide spinte ideali che ne percorrono da cima a fondo l’intero fluire, brillante e ricco di una vena di originalità che ne rende ancor più piacevole la lettura.

 

VI – Poesia

1° – Guido Tracanna
“Versi in esili refoli di poesia giocati sul sentimento”.

2° – Enrico Trapassi

Poesia dialettale

1° – Moreno Menini

“Ragazzo innamorato della sua Terra e delle sue tradizioni, con il vernacolo ovverosia quella che lui considera una vera lingua, ha raggiunto nella poesia vertici davvero encomiabili”.

DIPLOMI DI MERITO

1) Francesco Agnoli (diploma di merito con medaglia) per la pubblicazione dal titolo: “Tre domande al Ministro Turco (e non solo..): New age, droga libera ed immigrazione – Una civiltà verso il baratro”

2)Vincenzo Calvisi Articolo “Sulle foibe non bisogna riscrivere la storia: basta farla conoscere” (diploma di merito con medaglia)

3)Maria Teresa Cicchini (Poesia “Qui ed ora”) (diploma di merito con medaglia)

4)Federica Giarrusso Tesi di Laurea in Economia: “L’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese” (Univ. dell’Aquila a.a. 1998-99). (diploma di merito con medaglia)

5) Marta Inglima Tesi di Laurea in Matematica: “Algebre di Lie metabeliane k- idealmente costrette” (univ. Aq aa 2000-01) (diploma di merito con medaglia)

6) Fabio Sammartano ( Elaborato giuridico: “Analisi e commenti della normativa in materia di violenza sessuale a seguito delle ultime evoluzioni giurisprudenziali”) (diploma di merito con medaglia)

7) Paola Sasso Tesi di Laurea in Giurisprudenza: “Il finanziamento illecito ai partiti politici” (diploma di merito con medaglia)


8) Sante Facchini – Redazione Rac-k (diploma di merito con medaglia)
Per la valida collaborazione prestata nella redazione di Rac-K – Rivista Abruzzo Cultura

9) Mauro Finocchito – Controcorrente “Il Giornale di Napoli” (diploma di merito con medaglia)
Per la valida collaborazione prestata nella Casa Editrice “Controcorrente” di Napoli e al “Giornale di Napoli”

10) Gabriele Marzocco – La Nazione Napoletana – C.so Chiaiano, 28 – 80145 Napoli (diploma di merito con medaglia)
Per la benemerita attività culturale svolta attraverso il giornale “La Nazione Napoletana”

11 )Dott. Renato Rocco (Via Croce di Piperno, 22 – 80126 Napoli)
(diploma di merito con medaglia)
Per la valida collaborazione prestata presso i settimanali “Napoli Metropoli” e “Il denaro”

12) Mario Mariella – Collana “I Personaggi della nostra Storia” – Circolo Territoriale “Tiburtino – Portonaccio”/Roma (diploma di merito con medaglia)
Per la intensa e infaticabile attività culturale e la pubblicazione della collana “I Personaggi della nostra Storia”

13) Avv. Anna Lucia Valvo – (diploma di merito con medaglia)
Per la valida collaborazione prestata nella redazione della Rivista della Cooperazione Giuridica Internazionale

14) Avv. Paolo Bargiacchi – (diploma di merito con medaglia)
Per la valida collaborazione prestata alla Rivista della Cooperazione Giuridica Internazionale

15) Avv. Paolo Gemelli – (diploma di merito con medaglia)
Per la valida collaborazione prestata alla Rivista della Cooperazione Giuridica Internazionale

16) Prof.ssa Ersiliagrazia Spatafora – (diploma di merito con medaglia)
Per la importante attività culturale svolta quale Redattore – Capo della Rivista della Cooperazione Giuridica Internazionale

17) Dott. Antonio Ricca – Segretario Generale “Istituto Internazionale di Studi Giuridici” (diploma di merito con medaglia)
Per l’importante attività culturale svolta quale Segretario Generale dell’Istituto Internazionale di Studi Giuridici

18) Vittorio Sportelli – (diploma di merito con medaglia)
Per la preziosa collaborazione prestata al giornale universitario di Camerino “Per non dormire”.